Domenica 13 maggio alle ore 11 ci sarà un omaggio alla città di Matera, come prologo a Matera Capitale Europea della Cultura 2019. Presso il teatro nazionale di Roma: il Teatro Argentina. Sarà una occasione di riflessione e dibattito sul patrimonio culturale universale a cui è affidata la memoria individuale e collettiva.

Dal libro GIARDINI DI PIETRA. I Sassi di Matera e la civiltà mediterranea, di Pietro Laureano (Bollati Boringhieri editore, 2012): “Matera è midi e minuit allo stesso tempo, è l’insieme di opposte dimensioni, la sua diversità risiede nel duplice carattere dei suoi luoghi, concretizzazione fisica di un modello scandaloso testimone di alleanza, simbiosi, coesistenza, armonia dei contrari, sinfonia dei diversi. Qui le risorse non sono sostanze ma cicli continuamente rinnovabili, gli scarti non sono rifiuti ma recupero e trasformazione per sempre altre sequenze: la forma urbana e la comunità, la produzione e lo svago, l’orto e il giardino, il giorno e la notte, la vita e la morte, il lato visibile e quello nascosto sono parte dello stesso processo”.

MATERA LUCANA TRA GRECI E ROMANI

Matera Lucana comunicato stampa incontro ROMA VERSO L'EGITTO