“I Sassi di Matera sono un sistema di grotte, è la mentalità delle prestoria che si è tramandata fino ai nostri giorni. Situata su un canyon perennemente secco, sugli spalti di questo sistema che si chiama la Gravina, Matera attinge all’acqua dai cieli tramite le piogge. La città è in alto e deve raacogliere la precipitazioni meteoriche tramite tutto un sistema di pozze, canalette, scalette e di grotte che servano ad intercettare tutta quast’acqua”.